lunedì 9 novembre 2015

341 - I LECCHINI E IL REDDITO MINIMO GARANTITO

Noto infiniti pezzi di merda con il lavoro fisso tramite raccomandazioni affermare che il reddito minimo garantito è un aiuto ai fannulloni , evidentemente non sanno cosa vuol dire trovarsi per strada senza nessuno, senza soldi e senza lavoro.
Non capiscono nemmeno cosa vuol dire vivere di stenti con un reddito minimo o una pensione minima.
Non capiscono una sega, perché se capissero qualcosa se la prenderebbero con coloro ai quali leccano il culo per avere i privilegi di cui godono; si lamenterebbero per i miliardi che spariscono per le grandi e piccole opere, esempio la Tav ci costa 100 miliardi d'euro, fino a 6 volte più che nelle altre nazioni, o gli F35, o il Mose, o il ricchissimo Vaticano a nostro carico, ecc ecc.
Anche senza questo basterebbe pensare che in quasi tutte le altre nazioni europee c'è un sussidio minimo, e che se non glielo dai devi darglielo ugualmente, tramite i centri d'assistenza comunali o le sovvenzioni ad associazioni tipo la Caritas, altrimenti i disperati muoiono.
Ogni tanto qualche disoccupato senza nessuno muore di freddo, di fame, di disperazione, non fa neanche più notizia, tranne un piccolo articolo sul giornale locale e le vecchine della parrocchia che fanno una colletta per pagargli il funerale, poi nessuno se lo ricorderà più.
Così toglie il disturbo; i lecchini potranno tornare in santa pace a leccare la mano di chi li schiavizza per avere in cambio delle briciole di benessere, altresì potranno come bravi cani da guardia del sistema ringhiare contro chi vuole un sistema democratico con diritti per tutti, senza servi e servitori.

N.B. il reddito minimo garantito nelle altre nazioni:
http://www.globalproject.info/public/resources/pdf/mappa_europea_reddito.pdf


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.