martedì 31 dicembre 2013

211 - Pensieri: poesia e letteratura

La poesia avrebbe un potenziale enorme, invece il mercato lo creano i depressi e le represse.

Tutti quelli che ascoltano rap cercano poesia, quelli che si scambiano aforismi cercano poesia.

La poesia è l'arte più moderna che ci sia, un breve concentrato di parole significative, solo che in giro trovi quasi solo egocentrici deliri.

Le poesie in fb sono quasi tutte vomitate di parole senza senso, per darsi un tono e sentirsi protagonisti per un attimo.

A me le poesie non vengono a comando, devono crescere dentro come un pensiero profondo e/o una consistente cagata liberatoria.

Mi dà da pensare il fatto che vedi certi grandi poeti che in vita loro hanno scritto poche poesie, si possono raccogliere tutte su un libro; ora invece c'è un consumismo che spinge a produrne sempre di nuove, come a esempio quando uno ha finito un libro ( o un film, o un disco ) la domanda che gli fanno è: "Quando uscirà il prossimo?"
"Manco hai letto questo e già vuoi il prossimo!" Risponderei.

Mi hanno sempre stupito quelli che leggono molti libri però conoscendoli ti rendi conto che non capiscono niente; ma poi ho compreso che chi legge quasi sempre è per astrarsi dalla realtà, perciò è un leggere ottuso, simile al guardare la televisione per distrarsi, non a caso vengono privilegiati nelle vendite i personaggi seriali che danno una familiarità nella realtà parallela che il lettore medio/mediocre si crea.

Per far passare la malinconia per le librerie che chiudono basta guardare la classifica dei libri più venduti in Italia.

Dovrebbero proibire per legge di scrivere le poesie sui social e di parlarne a chi ha letto le ultime sui banchi di scuola. Vedo molti che sono rimasti al Leopardi, già il primo Ungaretti è troppo avanti.


domenica 29 dicembre 2013

210 - Futuro

Non preoccupatevi per il vostro futuro, vi comunico che è da tanto tempo che siete morti.


sabato 28 dicembre 2013

209 - il destino

Hai sperato tutta la vita che il destino ti desse una mano, ma un giorno ti accorgi che ti ha dato solo un dito e te l'ha infilato nel culo.


martedì 24 dicembre 2013

208 - Una bella storia di Natale (racconto breve)

Ci sono tante storie di persone che in occasione del Santo Natale si fanno scoppiare il fegato mangiando finché vomitano sul tavolo o si cagano addosso nei pantaloni nuovi, oppure altri che tornando a casa gonfi di cibo e alcol finiscono in un fosso con la macchina, spaccandosi la testa contro il parabrezza.
Invece una bella storia di Natale è quella di una ragazza sola e triste, che per Natale presa dalla disperazione ha provato a infilarsi il puntale in vetro dell'albero natalizio nella vagina, però si è rotto dentro e ha dovuto ricoverarsi all'ospedale, l'hanno dovuta operare per asportare tutti i pezzi di vetro, ma nella convalescenza ospedaliera ha conosciuto un operatore sanitario, che mentre la puliva la guardava con occhi dolci e le sussurrava tanti "Ti amo".
Quando è stata dimessa hanno fatto all'amore un paio di volte, poi lui è sparito e lei depressa e disperata con un coltello da cucina si è accoltellata ripetutamente la figa.
L'hanno riportata in ospedale, e lì ha ritrovato lui che ha capito il male causato col suo comportamento e si è veramente innamorato.
Ma quando l'hanno dimessa e si sono accoppiati si è accorto che aveva la vagina distrutta, inutilizzabile, gli è passato l'amore e non si è più fatto vedere, sparito, introvabile anche in ospedale perché si era trasferito.
Allora lei perdutamente disperata provò a suicidarsi col gas, ma mentre aveva la testa nel forno col gas acceso una scintilla probabilmente dovuta al pigiama sintetico che indossava fece fare solo un gran botto, che però svegliò il vicino camionista mentre stava dormendo, incazzato come una belva sfondò la porta e la prese a calci rompendole un femore e parte del bacino.
La riportarono in ospedale dove la operarono e la immobilizzarono, ma mentre era lì bloccata c'era un' altra paziente che di notte andava da lei, si infilava nel letto e le infilava un dito o più nel sedere, lei sulle prime provò a protestare ma poi si accorse che le piaceva e si innamorò di questa tipa.
Dimessa cominciarono a frequentarsi, si misero a vivere insieme, presero una casa di proprietà e ora vivono felici e contente, con un mutuo e molte rate da pagare.

domenica 22 dicembre 2013

206 - Come guardare la tv

Bisogna essere capaci di guardare al televisione.
Altrimenti ti ritrovi a festeggiare il giorno del ringraziamento anche se non sai che cazzo è,
o anche Halloween,
o con la pancia scoperta in gennaio credendo d'essere sexy ma rimediando solo una colite,
o con i jeans e gli stivali a punta in un suv imbottigliato nel traffico d'agosto col culo infiammato e sudato,
o pieno di tatuaggi in chiesa a pregare che non passi la moda dei tatoo.
Sarai quello che non sei, se non sai guardare la televisione.
Come fare allora per saperla guardare?
Il segreto per guardarla nel modo giusto è non collegarla alla corrente elettrica.
Oppure essere una mente libera che non si fa influenzare.


205 - illusioni natalizie

I poveri disperati senza tetto sono utilizzati per le feste natalizie come il muschio per il presepe, servono per la rappresentazione e poi via.
L'ipocrisia è nelle cene natalizie per loro, servono come comparse, come oggetti per far sentire tutti più buoni, talmente generosi da offrir loro una cena.
Poi dal giorno dopo anche se muoiono assiderati dal freddo non gliene importa più niente a nessuno, nessuno li cercherà per altri 364 giorni.



venerdì 20 dicembre 2013

204 - Scorciatoie per Windows 8 dalla tastiera

Le scorciatoie di Windows 8 da tastiera

Windows key: Per passare dall’ultima applicazione aperta a Modern Desktop (Metro).
Windows key + C: Per accedere alla barra di destra, i Charms
Windows key + Tab: Per accedere alla Taskbar di Modern Desktop Taskbar
Windows key + I: Accesso diretto alle Impostazioni da Modern Desktop
Windows key + H: Per accedere direttamente al Charm Condividi
Windows key + K: Per accedere direttamente al Charm dei Device
Windows key + Q: Per accedere direttamente a tutte le applicazioni su Modern Desktop
Windows key + F: Per cercare subito un file
Windows key + W: Per avere accesso diretto al menu delle impostazioni
Windows key + P: Per passare da uno schermo a un altro
Windows key + Z: Mette in vista la barra delle App attive dall’alto
IMPORTANTISSIMO: Windows key + X: Permette di accedere a una serie di menu del vecchio Windows in velocità
Windows key + O: Blocca la rotazione dello schermo
Windows key + . : Sposta una app a destra per lasciare usare due applicazioni in Modern Desktop
Windows key + Shift + . : Sposta una app a sinistra per lasciare usare due applicazioni in Modern Desktop
Windows key + V: Visualizza tutte notifiche Toast
Windows key + Shift + V: Visualizza tutte notifiche Toast in ordine inverso
Windows key + PrtScn: Cattura una schermata e la salva nella cartella Foto come screenshot
Windows key + Enter: Parte l’assistente vocale
Windows key + E: Apre la finestra Computer sul vecchio desktop
Windows key + R: Apre la finestra Esegui sul vecchio Desktop
Windows key + U: Apre Accesso Rapido
Windows key + Ctrl + F: Apre la finestra di dialogo Trova computer
Windows key + Pause/Break: Apre la pagina di Sistema con le informazioni di base sul computer
Windows key + 1..10: Lancia un programma appuntato in taskbar
Windows key + Shift + 1..10: Ne lancia una nuova istanza secondo la posizione indicata in taskbarLaunch a new instance of a program pinned on the Taskbar in the position indicated by the number
Windows key + Ctrl + 1..10: Accesso all’ultima istanza di un programma appuntato
Windows key + Alt + 1..10: Accesso alla Jump List odi un programma appuntato
Windows key + B: Seleziona il primo Item nell’area di notifica e quindi poi consente la navigazione con le frecce direzionali
Windows key + Ctrl + B: Accesso a un programma che comunica su display un messaggio nell’area di notifica
Windows key + T: Scorre sui diversi Item nella Taskbar del vecchio Desktop
Windows key + M: Riduce a icona tutte le finestre
Windows key + Shift + M: Le ripristina
Windows key + D: Mostra o nasconde il desktop
Windows key + L: Blocca il computer
Windows key + Up Arrow: Ingrandisce la finestra attiva
Windows key + Down Arrow: Riduce a icona o minimizza la finestra attiva
Windows key + Home: Minimizza tutte le finestre tranne quella attiva
Windows key + Left Arrow aut +Right Arrow aut+ Up Arrow +Down Arrow : Nel vecchio Desktop sposta la finestra a sinistra o a destra sopra o sotto
Windows key + Shift + Left/Right Arrow: Sposta la finestra corrente su un altro display
Windows key + F1: Lancia l’Help di Windows

PageUp e Down: Passa da una pagina a un’altra di app su Modern Desktop
Esc: Per chiudere un Charm
Ctrl + Esc: Passa da Modern Desktop Start screen all’ultima applicazione cui si è avuto accesso
Ctrl + Mouse scroll wheel: Attiva lo Zoom semantico

Alt: Visualizza una barra di menu nascosta
Alt + D: Seleziona una barra di indirizzo
Alt + P: Visualizza il Pannello Preview in Windows Explorer
Alt + Tab: Passa da una finestra aperta a un’altra
Alt + Shift + Tab: Passa da una finestra aperta a un’altra in senso inverso
Alt + F: Chiude la finestra corrente e apre la finestra di Shut Down dal Desktop
Alt + Spacebar: Accesso alla scorciatoia dei menu
Alt + Esc: Scorre attraverso i programmi aperti nell’ordine in cui sono stati aperti
Alt + Enter: Apre la finestra di dialogo Proprietà dell’item selezionato
Alt + PrtScn: Cattura la finestra attiva e la salva nella clipboard
Alt + Up Arrow: Si passa a una cartella di livello superiore
Alt + Left Arrow: Si visualizza la cartella precedente
Alt + Right Arrow: Si visualizza la cartella successiva
Shift + Insert: Avvia in automatico un Cd senza abilitare l’Autorun
Shift + Delete: Cancella un itemm senza passare dal cestino

Ctrl + A: Seleziona tutto
Ctrl + C: Copia
Ctrl + X: Taglia
Ctrl + V: Incolla
Ctrl + D: Cancella
Ctrl + Z: Undo

Ctrl + Y: Ripropone l’azione appena conclusa
Ctrl + N: Apre una nuova finestra in Windows Explorer
Ctrl + W: Chiude una finestra in Windows Explorer
Ctrl + E: Seleziona il riquadro ricerca nelle finestre
Ctrl + Shift + N: Crea una nuova cartella
Ctrl + Shift + Esc: Apre il Task manager di Windows
Ctrl + Alt + Delete: Accede a Windows Security
Ctrl + Click: Selezionare singolarmente Item multipli
Ctrl + Click and drag an item: Copia gli item selezionati nella medesima cartella
Ctrl + Shift + Click and drag an item: Crea delle scorciatoie per un item nella medesima cartella
Ctrl + Tab:  si sposta tra le applicazioni

E  se inavvertitamente vi trovate con la schermata capovolta e non sapete più come ruotare lo schermo in Windows 8 ricordate che il comando Ctrl + Alt + Freccia in alto a ogni pressione ruota lo schermo di 180 gradi.

Tratto da:

http://www.techweekeurope.it/news/windows-8-tutti-i-trucchi-per-sopravvivere-47484

giovedì 19 dicembre 2013

203 - La favola del Natale

C'era una volta una famiglia che festeggiava il Santo Natale seguendo la tradizione.
Il padre di famiglia la notte di Natale dopo il cenone andò alla Messa di mezzanotte, in cui affascinato ritrovava sempre la suggestiva atmosfera natalizia che lo riempiva spiritualmente.
Al ritorno si vestì da Babbo Natale e portò i regali ai suoi figli.
Poi uscì di casa, salì in macchina, andò sulla tangenziale e chinato sul guard rail gelato si fece inculare da un trans, per rilassarsi un po'.
A sua moglie non pesava questa sua assenza, perché nel frattempo era in camera da letto al telefono con l'amante e con un pezzo di torrone si stimolava delicatamente sia il clitoride che l'ano, alternativamente, sentendo un piacere intenso che la faceva fremere tutta.
Il marito rientrò, si diedero il bacio della buona notte e si addormentarono.
Il mattino di Natale il marito si svegliò col culo ancora dolorante e aveva appetito, vide il pezzo di torrone sul comodino e se lo mangiò.
L'anno seguente il Santo Natale continuarono a festeggiarlo sempre allo stesso modo, seguendo la tradizione, ma il marito non comprò più quella marca di torrone.


martedì 17 dicembre 2013

202 - Odio le feste

Non festeggio il Natale, non faccio l'albero o il presepe, non mangio il panettone o il pandoro, non faccio il cenone.
Non è che voglia fare l'alternativo, il motivo è molto più semplice e naturale: non me ne frega un cazzo, di tutte le feste.
Voglio una vita con tutti i giorni uguali, senza vacanze, senza festività.
Sto meglio così.
Le feste e le vacanze mi fanno istintivamente schifo fin dall'adolescenza.
Sono l'ora d'aria del prigioniero, il diversivo, la distrazione con cui si distraggono dalla noia e dal tedio di vite vuote, credendo in questo modo di essere liberi e felici.
Facce da culo ridacchiano come ebeti, si ingozzano peggio dei porci, si regalano le migliori stronzate, che c'entro io con questo?
Niente.
Chi ha bisogno di feste e animatori per sentirsi vivo in realtà è un morto in vita.
Io ho un universo che mi gira nel cervello, non ho bisogno di distrarmi dalla noia, perché non so cosa sia.


sabato 14 dicembre 2013

201 - Lobotomia

Penso che gran parte della gente sia lobotomizzata di natura, si tende a incolpare di ciò la televisione, ma lo era anche prima della tv.
La televisione serve più per telecomandarli, ma sotto certi aspetti li fa progredire, esempio la massaia di Voghera se vede un trans che vince un reality poi accetta meglio i trans nella realtà; invece il marito solitamente già li accetta da tempo nel didietro.
Il duce ha costruito il suo successo tramite la radio, la stampa e i notiziari cinematografici, non c'era la televisione ma erano pecoroni malleabili ugualmente.
E anche nel dopoguerra quando la televisione era poco diffusa compravano molto le riviste popolari che parlavano dei divi di allora e dei delitti più efferati, gli stessi argomenti dei programmi che vengono molto seguiti oggi.

200 - Falsità nei social network

Non mi convincono gli utenti dei social network.
Ad esempio quasi tutti dicono "Non guardo mai la tv" e poi conoscono ogni programma televisivo, anche i più stupidi, nonché citano a memoria personaggi di cartoni animati che io nemmeno conosco.
Io che dicevo che la guardo a volte sono in pratica quello che la guarda meno.
Seguendo la stessa logica, non mi convincono neanche quando affermano che non lo hanno mai preso in culo....


Nubuyoshi Araki

199 - Buongiorno

Una pila di piatti nel lavello, uno stronzo gigante di gatto e una pisciata di cane in garage, tasse da pagare, auto in riserva, nebbia e freddo.
Poi non stupitevi se trovo ridicoli i post su facebook di buongiorni con cappuccini e brioches.


giovedì 12 dicembre 2013

198 - Il problema principale del nostro paese

Credo che il problema vero sia quella élite di incapaci che ha il potere economico-finanziario in Italia, che si proteggono tra loro e si perpetuano tramite portaborse o parenti, con l'appoggio interessato di tutti coloro hanno degli interessi economici dal perpetrarsi di questa situazione.
Quindi tutte le lobby vanno eliminate, dai farmacisti ai notai ai dirigenti bancari ai baroni universitari, altrimenti anche se cambi il governo non cambierà mai niente nella realtà quotidiana.

197 - Suggerimenti agli scrittori per far successo in Italia

Per fare successo come scrittori in Italia ci vogliono delle trame fintamente trasgressive, che riportino argomenti attuali per far sentire un pubblico tradizionalista aggiornato sulle novità del mondo esterno, ma bisogna edulcorare il tutto e adattarlo all'impostazione culturale dominante, fondamentalmente catto-moralista.
La trama ideale per il selezionatore italiano medio è tipo la seguente:
un exterrorista pentito ha un figlio maggiorenne gay che vuole sposare un immigrato clandestino somalo guercio da un occhio strappatogli da una murena durante la traversata in gommone; l'exterrorista non lo accetta, ma nel frattempo i 2 giovani vengono picchiati a sangue da un gruppo di bulli che ascolta musica metal;
la compagna dell' exterrorista che si era allontanata dalla religione sente un impellente esigenza e va a confidarsi col parroco, il parroco a sua volta confida tutto al maresciallo dei carabinieri e insieme riescono ad arrestare i bulli, dopodiché trovano un alloggio nonché un lavoro ai due ragazzi, però il parroco spiega loro che vivere insieme va bene ma pretendere di sposarsi non avendo la possibilità di avere figli non ha senso, i due giovani danno ragione al parroco;
nel frattempo il capo dei bulli fugge dagli arresti domiciliari e su una moto rubata fa un incidente, in punto di morte dona un occhio all'immigrato somalo, poi muore e all'immigrato viene impiantato l'occhio che gli mancava;
l'exterrorista commosso da tutto ciò accetta la coppia e si riavvicina alla religione sposandosi con la compagna in chiesa, e nella cerimonia finale ci vuole un piccolo simpatico incidente con un bambino che inavvertitamente col piede strappa il velo alla sposa, perciò ridono tutti dopo la commozione.
Così sarai selezionato e ne trarranno una fiction, probabilmente con Beppe Fiorello e Veronica Pivetti come protagonisti. e con la partecipazione straordinaria nel ruolo del bambino che inciampa durante il matrimonio di Lino Banfi.






mercoledì 11 dicembre 2013

196 - Vota il tuo dittatore preferito

Il sistema maggioritario in Italia è diventato un neofascismo, ognuno vota il proprio dittatore, infatti non esistono più partiti ma condottieri da cui il partito prende il nome e quello che dicono diventano le idee di tutti i seguaci; non c'è più spazio per il dissenso o per la discussione, ma solo tante dittature da scegliere votando.
In Italia la maggioranza delle persone è schiava nel dna, non riesce ad essere democratica, non vale la meritocrazia, non c'è il senso del bene comune, ognuno pensa per sé e immagina che il dittatore preferito risolverà tutti i suoi problemi.
Vanno avanti tramite raccomandazioni, piaceri reciproci e conoscenze, dalla scuola al lavoro, dalla culla alla bara.
Finché non cambia la mentalità degli elettori non cambieranno di molto gli eletti.
Spesso gli italiani hanno la propria casa pulita e in ordine ma quando escono buttano le carte a terra, parcheggiano ostruendo il traffico o spaccano/sporcano i monumenti. Evidentemente non hanno capito una sega del vivere in una società civile, quindi non capiscono la democrazia.


domenica 8 dicembre 2013

195 - Pensieri imposti

 Ho notato che tanti  parlano a mezze frasi, accennano i discorsi come nei telefilm americani di ultima generazione in cui per supplire alla vuotezza della trama tengono impegnato lo spettatore con allusioni o dialoghi mozzati, perciò se riesci a capirli ti senti del giro, ti pare d'essere un figo; ma in quella maniera se lo applichi nella vita non spieghi i tuoi pensieri e finisce che parli/pensi come un cretino.
Credo che sia completamente manovrato il comportamento della gente.
Anche quando ci scambiamo i pensieri sui social, lo facciamo  facendoci schedare in base alle nostre idee, sanno tutto di noi, dai gusti alle opinioni, così possono controllarci e teleguidarci meglio, per cui anche la contestazione fa parte dell'opzione, stiamo più buoni sfogandoci solo sul web e al contempo non cambierà niente, sapendo che i cretini sono in maggioranza sanno che prevarranno loro, difendendo i manovratori.
Probabilmente l'uso più intelligente ed evoluto dei social lo fanno quelli/quelle che lo usano per fare sesso virtuale o reale.


lunedì 2 dicembre 2013

194 - Computer

Ora chi contesta il sistema non va più in piazza a protestare ma si reca nell'Apple Store a comprare.
I computer dovevano semplificarci la vita e liberarci invece ci hanno fatto diventare mentalmente degli schiavi, si bloccano e non funzionano continuamente, per cui devi piegarti alle loro regole per farli funzionare.
Da quando hanno preso il sopravvento ho visto progressivamente spegnersi la vera ribellione nelle persone, per diventare un'innocua esibizione.


domenica 1 dicembre 2013

193 - Ricetta per uno spray antipulci naturale ed efficace

Ricetta per fare un antipulci naturale ma efficace.
Occorrono:

    quattro limoni;

    un filtro o un colino;

    una pentola;

    uno spruzzino vuoto e pulito

Procediamo tagliando a pezzi i quattro limoni ed immergendoli nel pentolino in cui avremo versato quattro tazze di acqua bollente. A questo punto, facciamo bollire il tutto per circa tre minuti e successivamente lasciamo cuocere per altri 20 minuti.
Quello che ci occorre infatti è far venire fuori l’olio di limone concentrato che è contenuto nella buccia di questi agrumi e con questo procedimento riusciremo ad estrarlo in modo molto efficace.

Trascorsi gli ulteriori 20 minuti di cottura dei limoni fatti a pezzi, dobbiamo lasciare raffreddare il liquido fin quando non sarà almeno tiepido ma meglio del tutto freddo. A questo punto il preparato va filtrato in un recipiente smaltendo i limoni e la polpa che restano nel colino. Ora non resta che versare il concentrato al limone nel nostro spruzzino vuoto ed avremo ottenuto un repellente spray efficace contro le pulci che si può spruzzare direttamente sul cane, massaggiare oppure nebulizzare sui nostri mobili per tenere lontani i parassiti.

[Fonti: Wikipedia; Homeremediesfordogs]