mercoledì 21 gennaio 2015

281 - L'altra faccia della merdaglia

I finti trasgressivi sono i peggiori conformisti. Trasgrediscono imitando gli altri, facendo ciò che viene loro consentito e tollerato nel contesto sociale, per cui accettano e subiscono passivamente quel contesto sociale che fingono di contestare. Sono solo l'altra faccia della stessa merdaglia, paradossalmente la peggiore, perché banalizzano e svuotano di significato i simboli aggreganti dell'anticonformismo vero.



martedì 20 gennaio 2015

280 - TRADIZIONALISTI

Ho notato che quelli a favore della famiglia tradizionale e dei vincoli indissolubili di solito sono dei cessi da paura, e anche quelli che sembrano di bell'aspetto conoscendoli sono insopportabili. Penso siano favorevoli altrimenti qualunque partner, una volta che li conosce bene, fugge via; se potessero sarebbero favorevoli alla marchiatura a fuoco e all'incatenamento del partner.


domenica 11 gennaio 2015

279 - CHI RUBA I SOLDI PUBBLICI È UN ASSASSINO

Ieri stavo morendo, una nebbia che si vedeva al massimo un paio di metri dopo il cofano su una strada a precipizio sul canale, senza alcuna riga in mezzo, e a lato c'era una riga scolorita, praticamente invisibile, vecchia di anni, stavo per finire nel canale, più di una volta, poi a stento ho raggiunto la statale e si vedeva meglio, con le sue strisce vedevi il bordo della strada e sono arrivato a casa incolume.
Quello che pensavo in quei momenti in cui rischiavo ogni metro di spappolarmi era quanto merde sono quelli che rubano i soldi pubblici, tutti, prima i politici corrotti e i massimi dirigenti ovviamente, ma non escludendo neanche i lavoratori che non fanno una sega rubando lo stipendio, sono tutti assassini, tutta la gente che si ammazza per strada perché mancano i soldi per il guard rail o non ci sono le strisce, o si va in ospedale e non c'è posto o non c'è l'ambulanza in più per cui muori, le alluvioni, le scuole non antisismiche che crollano con i terremoti e pure senza terremoti,..sono tutti omicidi compiuti da queste persone di merda, ladre di soldi pubblici.
Quando uno ruba il denaro pubblico dovrebbe esser incriminato per omicidio, e dovrebbero dargli minimo 20 anni di lavori forzati.

giovedì 8 gennaio 2015

278 - Colpa di Obama, di Osama, o del sergente O'Hara?

C'entra Obama, e anche Putin, Berlusconi, Prodi, euro forte, dollaro debole, mafia, p2, stragi di stato, colpa loro e nostra e tua e sua e di stocazzo.
Ma se ammazzavano duemila persone leggermente più esotiche di pelle o nazionalità mica ce ne fregava un cazzo... ops, l'hanno già fatto; invece stavolta hanno ammazzato dei nostri, entrando nella nostra casa, nella nostra tranquillità, ammazzando la nostra libertà, libertà come quella che gode Assange, come quella di Snowden, come quella dei detenuti ingiustamente, di chi viene condannato a anni di carcere se spacca un compressore o un bancomat, o a pochi mesi condonati se ammazza un ragazzino indossando una divisa.
La nostra libertà, mi dispiace proprio che ce la portino via, però almeno capirei dov'è.
Ma forse mi sbaglio, c'è, è insieme al fantomatico Osama in fondo al mare, tra i pesci dell'oceano, a pezzettini, nel loro stomaco, e quando mangiamo il tonno dalle pinne gialle nelle scatolette blu ci mangiamo un pezzetto di Osama e delle favole che raccontano a noi bambini buoni.
NB: Faccio sommessamente notare che poco tempo fa ho condiviso ovunque un post per firmare una petizione allo scopo di salvare un giovane blogger iraniano, condannato a morte per aver offeso Allah,Maometto&Company, risultato: praticamente nessuno se lo è cagato il post, il blogger e tutto il resto, indifferenza, indifferenza totale, e la loro imbecillità prospera e cresce nel frattempo, poi vengono a fare i cattivi qui e allora ce ne accorgiamo, e discutiamo, e ci chiediamo: è colpa di Osama, di Obama, di Putin....o di stocazzo?

PS avete notato che i più fanatici e crudeli attentatori sono spesso nati in occidente, facevano rap, e poi sono andati nell'Isis. State attenti ai rapper falliti, e se vi suonano al campanello non aprite.

PS2 La petizione che dicevo sarebbe questa: Condannato a morte per un post su Facebook
Soheil Arabi, 30 anni, è fotografo e blogger, ha una figlia di 5 anni. Un anno fa in Iran veniva arrestato per aver insultato il profeta Maometto e alcuni personaggi politici iraniani su Facebook. Nonostante si sia pubblicamente pentito per quello che ha scritto Soheil è stato definitivamente condannato a morte.
Firma la petizione #salviamoSoheil :
https://www.change.org/p/salviamosoheil-condannato-a-morte-per-un-post-su-facebook/share




giovedì 1 gennaio 2015

AUGURI

Non illudetevi, nel 2015 vi inculeranno a sangue come e pure peggio che nel 2014, a meno che non vi svegliate e mandiate affanculo tutto, vivendo finalmente la VOSTRA vita, non quella che vi impongono.