giovedì 8 gennaio 2015

278 - Colpa di Obama, di Osama, o del sergente O'Hara?

C'entra Obama, e anche Putin, Berlusconi, Prodi, euro forte, dollaro debole, mafia, p2, stragi di stato, colpa loro e nostra e tua e sua e di stocazzo.
Ma se ammazzavano duemila persone leggermente più esotiche di pelle o nazionalità mica ce ne fregava un cazzo... ops, l'hanno già fatto; invece stavolta hanno ammazzato dei nostri, entrando nella nostra casa, nella nostra tranquillità, ammazzando la nostra libertà, libertà come quella che gode Assange, come quella di Snowden, come quella dei detenuti ingiustamente, di chi viene condannato a anni di carcere se spacca un compressore o un bancomat, o a pochi mesi condonati se ammazza un ragazzino indossando una divisa.
La nostra libertà, mi dispiace proprio che ce la portino via, però almeno capirei dov'è.
Ma forse mi sbaglio, c'è, è insieme al fantomatico Osama in fondo al mare, tra i pesci dell'oceano, a pezzettini, nel loro stomaco, e quando mangiamo il tonno dalle pinne gialle nelle scatolette blu ci mangiamo un pezzetto di Osama e delle favole che raccontano a noi bambini buoni.
NB: Faccio sommessamente notare che poco tempo fa ho condiviso ovunque un post per firmare una petizione allo scopo di salvare un giovane blogger iraniano, condannato a morte per aver offeso Allah,Maometto&Company, risultato: praticamente nessuno se lo è cagato il post, il blogger e tutto il resto, indifferenza, indifferenza totale, e la loro imbecillità prospera e cresce nel frattempo, poi vengono a fare i cattivi qui e allora ce ne accorgiamo, e discutiamo, e ci chiediamo: è colpa di Osama, di Obama, di Putin....o di stocazzo?

PS avete notato che i più fanatici e crudeli attentatori sono spesso nati in occidente, facevano rap, e poi sono andati nell'Isis. State attenti ai rapper falliti, e se vi suonano al campanello non aprite.

PS2 La petizione che dicevo sarebbe questa: Condannato a morte per un post su Facebook
Soheil Arabi, 30 anni, è fotografo e blogger, ha una figlia di 5 anni. Un anno fa in Iran veniva arrestato per aver insultato il profeta Maometto e alcuni personaggi politici iraniani su Facebook. Nonostante si sia pubblicamente pentito per quello che ha scritto Soheil è stato definitivamente condannato a morte.
Firma la petizione #salviamoSoheil :
https://www.change.org/p/salviamosoheil-condannato-a-morte-per-un-post-su-facebook/share




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.