giovedì 27 dicembre 2012

138 - Tasse e sprechi


Si potrebbero togliere quasi tutte le tasse senza sforzi: togliendo l'8 per mille alla chiesa e l'ora di religione nelle scuole, sveltendo la burocrazia e la giustizia, mettendo i registratori di cassa nei circoli che fanno attività di bar o discoteche, regolarizzando la prostituzione affinché paghi le tasse come negli altri paesi europei, idem col cinema hard, e soprattutto riducendo stipendi e pensioni d'oro di politici e appartenenti alle varie caste, eliminando anche gli sprechi di auto blu e benefici assurdi.
Ma il grosso da recuperare lo si trova nelle società che operano in Italia però con sedi in paradisi fiscali e in tutto il denaro che viene nascosto all'estero cominciando dalla Svizzera.
Se facessimo così pagheremmo il debito pubblico e diverremmo una nazione ricca.
Chiesa, multinazionali e parassiti vari sono il problema.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.