giovedì 28 marzo 2013

157 - Istituzioni

"Ha offeso le istituzioni" sento dire, ma che assurdità è?
Sono le cosiddette istituzioni che ci tolgono ogni dignità, aiutando i ladri di stato a rubare e invece di tagliare gli sprechi condannando i ladroni fanno pagare ruberie e sprechi ai cittadini, riducendoli alla disperazione, senza futuro, costringendoli a vivere miseramente, mentre i farabutti di ogni specie si arricchiscono sulle loro spalle protetti dalle cosiddette istituzioni.
Guai a chi li offende, vogliono così sembrare gente autorevole e rispettabile.
Ma sono solo ridicoli.
E hanno rotto il cazzo.
Così è una dittatura: politici corrotti, industriali evasori e una casta dirigenziale strapagata legati tra di loro, complici, mentre chi è fuori dalla loro cerchia non può nemmeno criticare, nemmeno parlare, è lesa maestà; quando invece sono loro che offendono l'istituzione principale che è il popolo, di cui sarebbero al servizio e invece lo tradiscono, lo sfruttano, lo derubano, non facendo gli interessi della popolazione ma solo i propri interessi e quelli dei loro complici.
Vanno processati e incarcerati per associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e continuata, appropriazione indebita, alto tradimento, e per svariati altri reati.
Devono essere sequestrati tutti i beni loro e dei loro prestanome, che hanno ottenuto dolosamente.
Altrimenti non saremo mai un paese civile.



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.