sabato 18 ottobre 2014

268 - cultura inutile

Mi sono accorto che la cultura non cambia le persone, uno ascolta buona musica, ottime letture, guarda bei film ma poi conoscendolo magari ti accorgi che è uno stronzo, omofobo, maschilista, razzista, fascistoide, egoista, arrogante, vanaglorioso, ecc
A che è servita la cultura?
Credo che servano parole che siano calci nello stomaco, per cui ti minaccino di morte dal fastidio che danno; altrimenti saranno solo oggetti di consumo, non cambieranno niente diventando un altro prodotto, come tanti.
Non fermarsi mai e andare oltre il già visto e catalogato è la via da seguire.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.