sabato 6 agosto 2016

323 - LEGGI ITALIANE

In Italia siamo pieni di leggi confuse e contraddittorie, che faticano a capire persino gli addetti ai lavori.
Per esempio se un ragazzino mette della pubblicità sul suo sito internet certi commercialisti dicono che fin quando ha raggiunto i 4.800 euro di guadagno basta solo dichiararli come introiti, dopo quella cifra si deve fare la partita iva, che però viene a costare minimo 5mila euro all'anno, così uno quel poco che ha incassato deve spenderlo per farsi la partita iva. Però altri dicono che la partita iva devi fartela subito, anche se guadagni pochi euro, perché si tratta di un'attività continuativa in quanto la pubblicità e visibile 24 h al giorno. Altri dicono che non è vero. Ecc Ecc.
Alla fine uno fa in nero, o va all'estero o non fa niente e quelle pubblicità se le incassano dei siti esteri che si rivolgono al medesimo target. Autolesionismo statale al massimo.
Oppure se pubblichi un libro qui in Italia devi mandarne anche delle copia alle biblioteche nazionali e regionali, certi dicono una copia certi due , a ogni modo diceva uno che ci lavorava che questi libri vengono presi e buttati all'ammasso, diventano irreperibili nel caos dei giganteschi magazzini pagati con i soldi dei contribuenti per questa inutile legge, assurda nell'epoca degli ebook e di internet, con siti e blog che pubblicano a vengono letti più dei libri.
Oppure se giro col cane sui sedili posteriori dell'auto la legge dice che si può circolare se non disturba la guida, però mi è capitato un paio di volte di essere fermato dai dei carabinieri che mi volevano fare la multa per il cane, dicono che devo mettere una rete per impedirgli di saltare sui sedili anteriori, ho fatto notare che è un cane anziano, piccolo, cieco e zoppo, non riesce neanche a salire sul sedile se non lo metto io, figuriamoci se salta da dietro fino a quello anteriore, oltre al fatto che mi ascoltava anche da giovane e se dico di stare li ci sta. Però potrei portarlo comunque senza rete, mentre loro vogliono che la metta.
Potrei fare altri esempi, ma il senso è sempre quello.
Creano leggi demenziali e confuse con lo scopo di tiranneggiare, così uno non è mai certo e teme sempre di essere perseguitato, spingendolo ad arruffianarsi con chi ha un qualche potere per sopravvivere in questa melma schifosa, che sta soffocando questa disgraziata nazione.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.