venerdì 3 aprile 2015

293 - La versione integrale della storia dei 12 biscotti, il padrone, l'elettore italiano e l'immigrato

Ci sono un immigrato, un padrone e un elettore italiano attorno a un tavolo con 12 biscotti, il padrone si prende 11 biscotti e dice all'elettore italiano: "Attento che l'immigrato si vuol prendere il tuo biscotto!"
L'elettore italiano dice: "Me ne frega una sega, tanto ho giocato al superenalotto e con la vincita mi comprerò un biscottificio, ma voto per un partito contro gli immigrati ugualmente, perché non sono razzista ma dall'aspetto che hanno non mi piacciono, tranne le puttane e gli spacciatori quando mi fanno bisogno."
L'immigrato intanto si prende il biscotto rimasto e lo mette in bocca per mangiarlo, ma lo risputa imprecando e urlando: "Questo biscotto sa di merda, è una fregatura!"
Allora il padrone dice: "Se erano buoni ti pare che ne lasciavo uno per voi, sono pochi biscotti alla merda per far scena, il grosso con la roba buona non la vedete neanche perché è nei paradisi fiscali, quello che vedete serve solo a farvi credere che basta cambiare le parti che ci si divide per sistemare il sistema."
L'elettore italiano assistendo alla scena sbotta: "Non fate casino, state zitti che sto guardando la partita!"


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.