mercoledì 30 marzo 2016

263 - COMPENSI TELEVISIVI SCANDALOSI

Quelli che lo scandalo italiano sono i soldi che prende la LIttizzetto ma non a esempio i miliardi spariti con la Tav che costa sei volte di più che nelle altre nazioni. Non ci arrivano a capire che la Littizzetto può non piacere ma se lo paga il compenso perché fa audience, attira gli sponsor pubblicitari che coprono i costi e di soldi ne avanzano, perciò la Rai ci guadagna.
Prendersela con lei è un ragionamento da telerincoglioniti, il cui universo è la televisione, e dovrebbero al limite prendersela con i compensi elevati di chi non lo guarda nessuno, ma viene strapagato.
Però se almeno conoscessero un minimo la storia della televisione italiana saprebbero che la causa dei compensi televisivi attuali elevati è l'iscritto alla P2 con tessera n.1816, Silvio Berlusconi, che agli albori delle sue televisioni pagava cifre astronomiche, fuori da ogni regola di mercato, ai personaggi televisivi famosi per strapparli alla Rai, è stato lui a drogare il mercato.
Il ridicolo della faccenda è che ho notato quelli che si lamentano dei compensi, sono in gran parte gente che legge Libero o il Giornale e vota proprio Berlusconi.
C'è da scompisciarsi dalle risate, o da piangere.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.