domenica 7 maggio 2017

361 - La rivoluzione degli antonellivenditti

Antonello Venditti, ero bambino alle elementari e lui cantava Roma Capoccia. Adesso io ho oltre mezzo secolo d'età e lui lo vedo ancora in giro, negli spazi dedicati nei programmi televisivi alla musica giovane, sempre uguale, neanche un capello bianco, stessi occhiali,  preciso identico ad allora, tranne la barba che non la tiene più lunga come e sembra persino più giovane.
Allora mi immagino un pianeta in cui siamo tutti antonellivenditti.
Trovi uno che non vedevi da trenta o quarant'anni ed è identico, il tempo non esiste più. Così la ragazza che ti piaceva a vent'anni la ritrovi settantenne sempre uguale, magari questa volta funziona, si ha una seconda possibilità, che non sfugge.
La vita diventando eterna dà il tempo di rimediare agli sbagli.
Non ha più senso il detto che bisognerebbe vivere due volte, una per imparare e l'altra per vivere consapevolmente, perché si vive una volta sola da antonellivenditti, per sempre.
Non esistono più malattie o paure degli invecchiamenti.
Si possono fumare tutte le sigarette che si desidera o scolare ogni bottiglia di liquore che capita a tiro, senza conseguenze fisiche.
Non ci sono più guerre o attentati, perché sono diventati inutili, tempo perso, gli antonellivenditti non muoiono mai.
Se un terrorista tira una bomba a un antonellovenditti non succede niente, lui sorride beffardo al terrorista, si sistema con calma gli occhiali a goccia antinebbia spostati dalla deflagrazione dell'ordigno e inizia a cantargli "Bomba o non bomba", così il terrorista scappa disperato e piangente, rendendosi conto di essere diventato un essere inutile, così anche i suoi mandanti al potere si sentono inutili, svaniscono tutti i loro piani, tutto crolla davanti all'immortale immutabilità di una popolazione di antonellivenditti.
Perciò la vera rivoluzione per ogni essere umano è essere come Antonello Venditti, cominciamo tutti a procurarci un paio di occhiali fatti a goccia con le lenti giallastre, forse è quello il segreto dell'immortalità.



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.