giovedì 12 luglio 2012

73 - La persona meno razzista del mondo





Io sono la persona meno razzista del mondo, mi stanno sul cazzo tutti, senza differenze.
Poi se vedo che uno si comporta bene nei miei confronti comincio ad apprezzarlo un po’.
Quelli che sopporto di meno sono coloro che se ti affezioni e gli vuoi bene iniziano a fare gli stronzi e a trattarti male, quello è il comportamento più brutto, squallido e vigliacco che ci possa essere, veramente nauseante.
Anche quelli (quasi tutti) che ti cercano solo quando hanno bisogno sono stronzi al cubo, gente inutile e dannosa da eliminare dalle amicizie.
Meglio imparare a star da soli nella vita vista la gente che circola.
Oppure se non riesci a star da solo dovrai prostituirti per avere compagni o amici, dovrai vendere la dignità, piegarti, umiliarti, andar contro le tue idee per un po’ di compagnia.
Se invece sei pieno di soldi hai la fila di leccaculi, ma vogliono solo i tuoi soldi, tu sei solo uno stupido mezzo per ottenerli.
Se trovi una persona che ti vuole bene in maniera disinteressata tienila cara e stretta, è più rara e preziosa di uno smeraldo gigante.
Io sarei una di quelle persone se l'intera umanità non mi stesse sul cazzo come base di partenza.
Ma con un notevole sforzo se una persona si comporta bene con me posso riuscire a baciarla, ovviamente lingua in bocca e dito in culo, per lei solo il massimo.








Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.