mercoledì 29 giugno 2016

315 - LE VECCHIE TIGRI DEL ROCK

Non vado ai concerti di musicisti anziani miti del rock, che per mantenere nell'era della crisi discografica il loro elevato tenore di vita dei tempi d'oro sono costretti in tarda età a fare tour, in cui ripropongono scialbe e stanche repliche degli anni ruggenti.
Mi fanno lo stessso effetto delle vecchie tigri allo zoo, mettono una incredibile tristezza e quelle che vedi non sono le vere tigri.
Servono solo ai più giovani e ai feticisti di ogni età, per poter raccontare che li hanno visti agli amici alla sera al pub e per conservare il biglietto d'ingresso nella cameretta, insieme alle bottiglie vuote delle birre più strane che si sono scolati.
Magari dietro l'angolo ha suonato qualche nuovo gruppo valido con nuove canzoni, ma non è andato nessuno a vederli, perché poi non c'è niente di mitologico da esibire e soprattutto si cercano solo rassicuranti certezze nelle repiche di ciò che si conosce.
A me i vecchi miti non dicono più niente.
Ho bisogno di gente, parole e suoni inaspettati.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.